Pensare nudo

SUSCITA IN ME UNA STANCHEZZA STRANA
QUESTO MIO MODO DI PENSARE NUDO,
LO AMMIRO A VOLTE COME QUALCOSA DI ORIGINALE
CHE SORPRENDE IL MIO RESPIRO.
MA ORA CHIEDO DI LASCIARMI IN PACE.
QUESTA DANZA RISCHIA DI DIVENTARE GUERRA,
NON HO LE ARMI, NON VOGLIO FARLA.
AMO QUESTA PARTE DI ME,
AMO TUTTO QUELLO CHE HO NEL CUORE.
SERENITA’ DI PENSIERO, ONESTA’ INTELLETTUALE.
CHIEDO QUESTO ADESSO.
FAR DECANTARE MILLE DUBBI SUL FONDO DEL MIO ESSERE,
IL TEMPO SCANDITO DALLA CLESSIDRA DEL MIO BATTITO,
ACCOGLIERLI TUTTI SENZA SCARTARE AL VENTO NULLA.
UNA CALMA INVOCATA DAL PROFONDO,
UN DIO INTERNO CHE ORA NON ASCOLTA.

(Maggio 2013)